Facebook come Tinder. Lancia funzione dating per "incontri durevoli"

Facebook come Tinder. Lancia funzione dating per

La nuova funzione di "dating", ha spiegato Zuckerberg, "è destinata a costruire relazioni autentiche e durevoli, non solo di una serata", ha assicurato il capoazienda, ricordando che circa 200 milioni degli oltre 2 miliardi di utenti sono celibi o nubili.

L'annuncio del Ceo e fondatore della compagnia lo ha annunciato nel corso della conferenza degli sviluppatori a San Josè, in California.

Facebook sbarca nel mercato dei siti di incontri, come Tinder. Un intervento, quello di Zuck, in gran parte incentrato sugli sforzi che l'azienda sta facendo o ha intenzione di fare per proteggere i dati degli utenti dopo il clamoroso caso data gate, vera e propria perdita dell'innocenza, agli occhi dell'opinione pubblica, per Facebook. Zuckerberg non ha comunque precisato se il nuovo servizio sarà a pagamento ma ha sottolineato che gli utilizzatori potranno creare un "profilo di incontro" distinto dal profilo della loro pagina Facebook e che i partner potenziali saranno suggeriti sulla base dei dati di questo nuovo profilo. "Stiamo sviluppando un nuovo strumento" scrive Zuckerberg, "si chiama Clear History", cancella la tua storia.

"Le persone ci hanno detto che vorrebbero vedere discussioni pubbliche migliori su Facebook, e vorrebbero avere spazi in cui utenti con opinioni diverse possono avere un dialogo più costruttivo", ha spiegato un portavoce di Facebook. Dopo l'annuncio, uno dei principali siti di incontri a pagamento negli Usa, Match, è crollato a Wall Street del 17 per cento. A Menlo Park è in fase di sviluppo la funzione "clear history", che permetterà di "cancellare in modo semplice cookie e cronologia". "Dobbiamo fare di più per tenere le persone al sicuro e lo faremo". In pratica, si tratta di una funzione gia' disponibile su molti browser per la navigazione web e consente con un clic di cancellare tutti i dati registrati sul nostro conto: ovvero i siti visitati e i cosiddetti "cookies", ovvero quei file invisibili che ci seguono nella nostra vita online e annotano tutto, dalle password alle preferenze.