Esplosione in una casa a Crotone, 2 morti e 4 feriti

Esplosione in una casa a Crotone, 2 morti e 4 feriti

Subito è scattata la macchina dei soccorsi con l'intervento dei vigili del fuoco e delle ambulanze del 118, ma per Rita Murgeri, di 55 anni - il cui cadavere è in fase di recupero - e il compagno Saverio Romano, di 43, non c'era più niente da fare.

Crotone - Due persone sono morte ed altre 5 sono rimaste ferite, tra cui tre bambine una delle quali in modo grave, nell'esplosione di un appartamento avvenuto ieri sera intorno alle 22 a Crotone. La bambina che versa in gravissime condizioni in ospedale, a causa delle ustioni riportate, è una piccola di soli quattro anni, nipote della donna rimasta uccisa. La deflagrazione ha sventrato la palazzina e i detriti hanno invaso la strada nel quartiere popolare della città. Per lei è stato disposto il trasferimento immediato in eliambulanza in un centro specializzato di Bari. Sono state ricoverate invece all'ospedale di Crotone le sue due sorelline di 7 e 10 anni, che hanno riportato ferite meno gravi e secondo le prime informazioni trapelate non sarebbero in pericolo di vita. Non è grave neanche la madre delle bambine, mentre il padre è rimasto illeso.

Al momento le cause dell'esplosione sono ancora da accertare.

L'onda d'urto provocata dallo scoppio ha praticamente divelto tutte le pareti interne dell'appartamento ma non c'è stato il crollo dell'edificio, anche se i vigili del fuoco dovranno accertarne la staticità. Da un primo esame sembrerebbe che non si sia trattato di una fuga di gas. Solo dopo che vigili del fuoco e tecnici della polizia scientifica avranno completato i rilievi, gli investigatori potranno farsi un'idea di quello che è successo.