De Rossi avverte la Juventus: "Vogliamo toglierle lo Scudetto"

De Rossi avverte la Juventus:

"La Juventus è fortissima, la più forte da 7 anni. - ha premesso - Ha una potenza societaria ed economica che la rende quasi imbattibile, almeno per ora". Particolarmente fiducioso è sembrato il capitano giallorosso Daniele De Rossi, che intervenuto ai microfoni di 'Roma Tv' ha ammesso di aspettarsi risultati migliori di questa stagione.

Anche in Champions la squadra capitolina punta a confermarsi: "Alcuni giocatori - ha raccontato De Rossi - sono entrati nello spogliatoio con il Liverpool dicendo: 'Pensa che succede qua se vinciamo l'anno prossimo'". Vogliamo giocarcela con la Juve fino alla fine, magari togliendogli lo Scudetto dal petto. "Nel proprio lavoro è diventato il numero 1".

Di Francesco? Il primo giorno di ritiro a Pinzolo non ero presente e ci siamo informati sull'impronta del mister e del suo staff. Grande intensità negli allenamenti, non era facile prendere una squadra reduce da 87 punti e fare quello che ha fatto lui e arrivare ai traguardi che abbiamo raggiunto quest'anno. "A qualcuno questa scelta aveva fatto storcere la bocca, si è rivelata una scelta vincente". "Avevamo Szczesny. Invece Alisson è un fenomeno e tiene molto alla Roma".

Un'ultima battuta sull'amico e idolo Francesco Totti e sulla sua nuova carriera: "Questa stagione è iniziata in realtà il 28 maggio dell'anno scorso".

Roma-Napoli? "Non è stata una tappa felicissima nella nostra stagione". Non vederlo più in mezzo al campo con la fascia è stato scioccante per i tifosi e per noi.