Calciomercato Juventus, Marotta: "Alex Sandro resta, no Milinkovic-Savic"

Calciomercato Juventus, Marotta:

Queste le parole dell'ad bianconero raccolte da TMW.

La novità Ancelotti, una cosa che ha sorpreso molti.

"Devo dire che sono sicuramente scelte ponderate da parte del massimo responsabile del Napoli". Perin, Emre Can e Darmian sono già verso Torino? Da riscontrare c'è anche nella vicenda Morata, che oggi è all'ordine del giorno, il fatto che i giocatori più importanti di questo ciclo della gestione Agnelli che sono andati via, hanno tutti un grande ricordo della Juventus e quasi tutti manifestano anche il fatto di voler riassaporare questo clima juventino. Si tratta però semplicemente di voci e ci tengo a smentire perché noi abbiamo un reparto offensivo di grande caratura. "Di conseguenza ogni operazione pare oggi assolutamente utopistica".

Mandzukic rimarrà? "Vale il principio di sempre, quando un giocatore chiede di andare via cerchiamo sempre di accontentarlo". Proveremo a rinnovare il contratto di Alex Sandro. "Con i rappresentanti di Alex Sandro ci vedremo la prossima settimana e credo sia auspicabile un rinnovamento di contratto".

Ci sarà un incontro anche con l'entourage di Paulo Dybala? La posizione di Dybala è abbastanza definita, è un giocatore su cui abbiamo riposto tanta fiducia e siamo molto contenti di lui. "Higuain ha fatto molto bene e siamo molto contenti, dovessero arrivare delle richieste non le prenderemmo in considerazione".

Nessuna partenza in programma: "Mandzukic sarà un giocatore della Juve mentre Douglas Costa lo riscatteremo entro il 30 giugno". Abbiamo in cantiere altre operazioni importanti che però non trovano riscontro in nominativa.

Per Emre Can, Perin e Darmian ci può dire qualcosa di più? "Emre Can è in scadenza col Liverpool, è appetibile da tanti club e io sono ottimista". L'altro nome caldissimo di questi ultimi giorni è quello di Perin: "Abbiamo detto che Szczesny è l'erede di Buffon ma una squadra come la nostra deve avere due portieri di livello". Di Perin e Darmian s'è parlato molto.