Bimba di tre anni precipita dal terzo piano a Mogliano

Bimba di tre anni precipita dal terzo piano a Mogliano

La piccola e' ricoverata con riserva di prognosi all'ospedale di Treviso, ma non e' in pericolo di vita.

La bimba di 3 anni caduta dal balcone ha riportato diverse ferite e un trauma cranico.

In particolare, è stata messa a lungo sotto torchio la madre della piccola, sulla quale i carabinieri hanno fin da subito nutrito forti sospetti sul suo coinvolgimento in quello che inizialmente sembrava un incidente domestico.

Il fatto è avvenuto nel primo pomeriggio di ieri, poco dopo le 13. La donna, interrogata per ore dai carabinieri, avrebbe dei problemi di natura psichica. Come ricostruito dai militari dell'arma, al momento del fatto in casa era presente anche il marito della donna e padre della piccola, che è la loro unica figlia, ma l'uomo non era sul terrazzo e non è indagato. La bambina è finita sull'erba che ha attutito il colpo, limitando i danni possibili.

Il mistero resta sul caso di Mogliano Veneto: da un alto alcune fonti di stampa danno per certa che la donna arrestata soffra di problemi psichici, mentre tutt'altre non ne fanno accenno e spiegano per la bimba potrebbe essere semplicemente sfuggita dall'attenzione dei due genitori. I carabinieri, subito accorsi sul luogo della caduta, hanno svolto svariati rilevamenti per ricostruire l'esatta dinamica della vicenda ed hanno appurato che la piccola non è caduta accidentalmente. La caduta è stata ammortizzata dall'erba. Gli investigatori avevano appurato che la ragazzina si era protesa troppo in avanti, perdendo poi l'equilibrio.