Alfonso Signorini: "La leucemia mi ha insegnato il valore delle cose"

Alfonso Signorini:

Già qualche tempo fa, infatti, vedemmo che Alfonso Signorini mosse delle critiche molto forti nei confronti della conduttrice del Biscione, parlando di 'seri problemi di connessione con la realtà' dovuti al fatto che la D'Urso passasse fin troppi giorni della sua vita all'interno di uno studio televisivo. Questa è un'esperienza che ha vissuto anche Alfonso Signorini, che ha combattuto la leucemia. Ora, dunque, torna con la memoria a quel periodo doloroso e rievoca un anedotto relativo alla puntata di Kalispera! del 23 dicembre con Christian De Sica e Sabrina Ferilli ospiti: "Non smettevo di sudare". Da lì, un percorso fatto di cure e poi finalmente la guarigione: "La leucemia mi ha fatto capire il valore delle cose", dice ancora Signorini. A mezzanotte avevo 40 di febbre. C'è un ritratto a tutto tondo nella lunga intervista che il direttore di Chi ha rilasciato a La Verità e in cui ha raccontato dei suoi esordi fino all'arrivo del successo. Terminai la serata e andai al pronto soccorso del San Raffaele. Poi attacca Barbara D'Urso: "Il suo Grande Fratello sta battendo tutti i record del trash". Però non mi piace il finto moralismo. Nel 2014 aveva raccontato: "La malattia è stato un incidente frontale ma sono arrivato a considerarlo una benedizione, un dono". "Il suo Grande Fratello sta battendo tutti i record del trash".

Non è la prima volta che Signorini si scaglia contro la conduttrice Mediaset, in un'altra occasione, avrebbe messo in evidenza come i troppi impegni televisivi, porrebbero la D'Urso distaccata dal mondo reale.

Il direttore di "Chi", 54 anni, dichiaratamente omosessuale, parla anche di adozioni: "Mi batto per l'adozione ai single, etero o omosessuali, ma solo dopo il terzo anno di età del bambino perché nei primissimi anni una creatura ha bisogno delle cure di una madre".