Aggressione in casa, interviene la polizia

Aggressione in casa, interviene la polizia

Dopo le prime tappe in territorio estero, è partito da Catania il 101° Giro d'Italia e ad accompagnarlo, come sempre, c'è la Polizia Stradale che scorterà i ciclisti per tutta la manifestazione fino alla tappa finale di Roma, il 27 maggio prossimo, per un totale di circa 3.600 Km.

Il territorio delle regioni Abruzzo e Molise è interessato dal transito della carovana ciclistica il giorno 13 maggio con la 6° tappa da Pesco Sannita (BN) a Campo Imperatore (AQ) di chilometri 225 e il giorno 15 maggio con la 7° tappa da Penne (PE) a Gualdo Tadino (PG) di chilometri 239, alle quali si aggiunge la giornata di riposo del 14 maggio durante la quale tutta la carovana rosa stazionerà in Abruzzo e i corridori renderanno omaggio alle persone che persero la vita nel resort di Rigopiano a Farindola.

Gli operatori della Polizia Stradale saranno 41, di cui 27 motociclisti, 12 operatori in auto e 2 operatori a bordo di un'officina meccanica mobile.

Gli Agenti della Polizia di Stato della Squadra Volanti della Questura di Foggia ha hanno tratto in arresto Angelo Maratea, foggiano classe 1982, e Shaida De Charas, nata in Mozambico, classe 1983, entrambi con precedenti di polizia. Il coordinamento ed il collegamento tra l'organizzazione sportiva e le autorità provinciali di Pubblica Sicurezza sarà gestito dal Dirigente Superiore della Polizia di Stato dott.ssa Maria Dolores Rucci - Dirigente del Compartimento Polizia Stradale per il Piemonte e la Val d'Aosta.

Si è accertata la presenza, a terra, di un ordigno inesploso, risalente al II° conflitto mondiale, del tipo Granata MK1 (bomba a mano del tipo ananas) munito di sicura ed in buono stato di conservazione, posto sull'argine del fosso di scolo delle acque piovane che si trova fra la sede stradale ed una siepe di confine di una proprietà privata.