Torna in tv"La Corrida". Conti: la novità è che sarà tutto uguale

Torna in tv

Mediaset ripropose il programma dal 2001 al 2009 con la conduzione di Gerry Scotti e poi nel 2011 con Flavio Insinna al timone. Non cambia la formula, semplice e mai scontata, dei "dilettanti allo sbaraglio", la storica trasmissione ideata da Corrado sarà in onda da venerdì 13 aprile in prima serata per sei puntate su Rai1.

Nata come programma radiofonico, La Corrida è sbarcata in televisione tra molti dubbi: storicamente infatti i programmi di punta della radio non hanno ottenuto grande consenso sul piccolo schermo, mentre il prodotto di Corrado è riuscito a mantenere inalterato il successo.

Sono state queste le parole di Carlo Conti rilasciate in un'intervista a Tv, sorrisi & canzoni in cui spiega il motivo per cui ha deciso di non apportare molte modifiche al format televisivo per non deludere le aspettative dei telespettatori. La modernità di questa edizione della Corrida arriverà dai dilettanti di oggi. "Tutti noi cinquantenni che facciamo questo mestiere - confessa Conti - abbiamo guardato a Corrado - con ammirazione - per la sua professionalità, la sua ironia ma anche il suo rispetto per i concorrenti". E quindi spazio al pubblico, all'orchestra, al semaforo, ai campanacci...

Il confronto cui si sottopone Conti, con Corrado, è inevitabile. Questa nuova edizione del programma di Corrado sarà all'insegna della tradizione, senza grossi stravolgimenti nel format.

E, ancora in tema di citazioni, protagoniste saranno anche alcune persone selezionate tra il pubblico che, accompagnate dal corpo di ballo di Fabrizio Mainini, si esibiranno sul palcoscenico de "La Corrida" in improbabili coreografie.

Anche i concorrenti, cantanti, suonatori di strumenti strani, ballerini, barzellettieri, imitatori, rumoristi, maghi, mimi, poeti, acrobati, giocolieri, circensi, trasformisti., non sembrano così diversi da quelli di Corrado: "Sono esclusivamente dilettanti, anzi abbiamo escluso chi poteva sembrare troppo professionale pur senza esserlo, principalmente sono 'cantanti' o almeno provano a cantare, provengono da tutta italia, di più dai piccoli centri, e ci sono più persone grandi che giovani ma con uno spirito e una voglia di divertirsi che spesso i giovani non hanno", racconta il conduttore. 'La Corrida' è un programma anche social, con un profilo Facebook (raiunoofficial), uno Twitter (@Rai1official) e uno Instagram (rai1official).

Celebrity? "Non sono previste, se poi mi viene a trovare qualche amico magari lo prenderò in giro", risponde Conti e subito il pensiero corre ai suoi complici di sempre, Pieraccioni e Panariello. I due si sono sposati il 1º settembre 2014, ad Ascoli Piceno, dopo due anni di matrimonio.