Superbike | Pirelli Aragon Round: per Rea inizia una fase decisiva

Superbike | Pirelli Aragon Round: per Rea inizia una fase decisiva

Ha vinto Jonathan Rea davanti a Chaz Davies, protagonista di un bellissima rimonta, e Xavi Fores, che per alcuni giri ha assaporato il sapore del successo. Gli uomini Yamaha Michael van der Mark ed Alex Lowes sono rispettivamente quinto e settimo, tra di loro si insinua Tom Sykes, quest'oggi mai realmente della partita per la vittoria.

Al restart sempre ottimo Rea che si riprende la prima posizione, secondo Lowes, terzo Melandri.

Da segnalare purtroppo un brutto incidente che ha causato la bandiera rossa e la sospensione della gara dopo soli tre giri e che ha visto coinvolti Leo Camier, Lorenzo Savadori e Jordi Torres, tutti e tre a terra dopo una carambola iniziata dal pilota della Honda che è scivolato mentre era all'interno della curva stendendo gli altri due, incolpevoli, che stavano girando più larghi. Ottima gara per Michael Rinaldi, che al proprio debutto in Superbike conquista un ottavo piazzamento, facendo così meglio di Toprak Ratzgatlioglu, nono, e Roman Ramos, decimo. Trasportato al centro medico per i primi controlli, Camier è stato trasferito per esami più approfonditi all'ospedale di Alcaniz.

DI FORZA In gara uno, quindi, è stato Jonathan Rea a tagliare per primo il traguardo, dopo una gara costruita e vinta con margine. Risultato meno brillante, invece, per il suo compagno di squadra Tom Sykes, che si deve accontentare della sesta posizione finale. Al Motorland il Campione del Mondo è riuscito a fare la differenza e ora ha 14 punti di vantaggio in classifica generale nei confronti di Marco Melandri, soltanto quarto al traguardo dopo aver firmato la superpole e aver dominato le prove libere. Salgono sul podio Chaz Davies e Xavi Fores. Una quarta posizione finale, che, però, domani varrà la seconda pole position qui ad Aragon per la Ducati numero 33.

Le scene peggiori alle quali assistere, in una gara di moto.