Siclari commenta i risultati di Forza Italia in Molise

Siclari commenta i risultati di Forza Italia in Molise

Così si presenta il Molise, definito "l'Ohio d'Italia", in rapporto al ruolo che si prefigura lo stato americano all'interno del proprio paese. Il Creaf, in realtà, si legge nella nota di Forza Italia, non è mai entrato in attività e la sua mancata messa in esercizio ha dato luogo a un credito pari a circa 10,4 milioni di euro per la Regione da parte della società pubblica incaricata di realizzare l'intervento.

"Un risultato straordinario. È la vittoria di Donato Toma, di Forza Italia, di tutto il centrodestra". Esattamente l'opposto di quel che sta succedendo a Vicenza, dove i forzisti alle amministrative minacciano di correre da soli. Il forte ridimensionamento del Partito Democratico (8%) e la inconsistenza del movimento Liberi e uguali sembrano la fotocopia di quanto è avvenuto nel Comune di Fiumicino che ha ribadito Forza Italia primo partito del centrodestra nelle Regionali del Lazio. Oltretutto, se non si allinea adesso, Forza Italia, perchè dovrebbe farlo, poi, da sconfitta, al ballottaggio? Certo, se accadesse il partito si spaccherebbe, perderebbe popolarità, identità, e arriverebbe qualche dottor Donald Johnson a dire che non è mai esistito.