Sciopero Lufthansa: cancellati 800 voli, 90mila passeggeri a terra

Sciopero Lufthansa: cancellati 800 voli, 90mila passeggeri a terra

Dalle 5 alle 18 del 10 aprile si fermeranno i servizi di assistenza a terra, i servizi di supporto e parte dei vigili del fuoco nei quattro aeroporti coinvolti. La ripresa dei voli di linea è prevista per mercoledì 11 aprile.

Per colpa della protesta, domani Lufthansa dovrà cancellare 800 dei 1.600 voli programmati, tra cui 58 voli a lungo raggio.

Per cercare di evitare il dilagare di panico tra la gente interessata ai voli sospesi, la compagnia tedesca, oggi, ha pubblicato online il programma di voli alternativo. Gli scali colpiti sono il più grande aeroporto tedesco, l'hub di Francoforte, e altri hub regionali, ovvero Monaco, Colonia e Brema. Lo si legge in una nota della compagnia tedesca, in cui si precisa che le cancellazioni riguarderanno circa 90mila passeggeri. I rappresentanti chiedono un aumento salariale del 6% o un aumento di almeno 200 euro al mese.

Tutti i passeggeri del Gruppo Lufthansa (a eccezione dei voli operati da Swiss) che il 10 aprile hanno prenotato un biglietto da o via Francoforte e Monaco, indipendentemente dal fatto che il loro volo sia stato cancellato o meno, possono effettuare una nuova prenotazione gratuita entro i sette giorni successivi.

La direttrice del personale della compagnia, Bettina Volkens, ha dal canto suo definito "totalmente inaccettabile" che si "faccia sopportare questo conflitto a dei passeggeri che non c'entrano nulla". Per le tratte interne in Germania, i passeggeri possono utilizzare il treno, indipendentemente dal fatto che il loro volo sia stato o meno cancellato.

Volkens, in un duro comunicato, attacca la protesta dei lavoratori: "La natura e la portata dello sciopero così diffuso e di una giornata intera sono inadeguate e irragionevoli in questo momento". Politici e legislatori devono definire regole chiare per gli scioperi e le azioni sindacali. "Ci dispiace che i piani di viaggio di tanti passeggeri siano stati condizionati da questo sciopero e stiamo lavorando per minimizzare il più possibile l'impatto".