Roma, Di Francesco: "Mentalità valore fondamentale. Non dico chi gioca"

Roma, Di Francesco:

Eusebio Di Francesco, tecnico della Roma, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della partita contro la Lazio.

Defrel ha un problema alla caviglia, che va valutato, Perotti speriamo di riaverlo per il Genoa o per la Spal. Sono partite che si preparano da sole. Scelta ponderata che ha dato un valore aggiunto alla squadra e mi ha fatto capire che la squadra può giocare in questo modo, in altri casi. Spero che la ripeta anche con squadre meno blasonate. Uno tra lui e Cengiz Under scenderà in campo, sono 50 e 50. Hanno giocatori di gamba, non sarà facile, ma sono felice di potermela giocare.

Qual è l'aspetto di Dzeko che la colpisce di più? . Certe volte non le sfrutta al meglio, con il Barcellona ha fatto la sua miglior partita con determinazione e grande attenzione.

E' una partita che può cambiare la storia della Roma? . "Dal punto di vista generale è un giocatore straordinario". "Questa partita deve dare continuità e farci diventare più forti".

"Io credo che tutto viene annullato in questa gara". Sono in dubbio anche Manolas e Florenzi ma decideremo domani mattina. Ma ora conta l'atteggiamento, siamo stati sempre bravi a far uscire i centrali per l'aggressione e quindi difendevamo più a 4 che a 5.

D'Ubaldo, Corriere dello Sport: la fisicità è una delle principali qualità della Roma? "Il mio obiettivo era anche avvicinare un giocatore a Dzeko e mi ha dato risultati importanti, ma non è la medicina definitiva per tutto".

La fisicità è un fattore importante per questa squadra?

Chi arriva meglio al derby, la Roma che arriva con l'entusiasmo o la Lazio che arriva con la rabbia? . Questa è una gara da prendere con le molle, loro saranno rabbiosi come noi eravamo feriti col Barcellona, dopo la gara contro la Fiorentina.

"Questa è una grande gratificazione per la Roma". La Lazio ha una grande fisicità e ha dvanti un giocatore bravissimo ad attaccare la profondità e noi dovremo stare molto attenti. "I vantaggi vengono tutti annullati, mi auguro di esserlo ma sono convinto che non sarà così". In più hanno milinkovic e luis alberto che è fortissmo ad imbucare assist, ha una qualità negli ultimi 30 metri...

Io del Liverpool non ho parlato ancora con la squadra, perché davanti ci sono tre partite importantissime, a partire dal derby. Il destino è questo, il destino ci ha portato in semifinale e mi auguro che ci porti ancora più avanti. "Per me sono lavori in corso: la squadra ci ha abituato a grandi prove e altre meno".

La Roma deve essere resiliente, dice lei: quanto ci ha lavorato e quanto deve ancora lavorare la squadra?