"Rebecca torna a casa": ansia per la studentessa scomparsa da giorni

E' stata ritrovata illesa, intorno alle 7 di questa mattina, a Morbegno la studentessa di Buglio in Monte scomparsa tre giorni fa. Era andata a prendere il bus che doveva portarla a Morbegno, dove studia al liceo Nervi Ferrari, al primo anno del linguistico. Di lei si erano perse le tracce lunedì scorso: non si era recata a scuola facendo scattare l'allarme degli zii con i quali vive da tempo, dato che i genitori sono in Brasile.

Stando alle prime informazioni a ritrovarla a girare in una via della cittadina della Valtellina sarebbe stata una pattuglia dei carabinieri. Alle operazioni hanno partecipato una ventina di tecnici del CNSAS, Stazione di Morbegno, sul posto con due unità cinofile, insieme con il SAGF - Soccorso alpino Guardia di Finanza, i Carabinieri di Morbegno, i Vigili del fuoco e la Protezione civile.

In caserma, dopo l'arrivo di un assistente sociale, vista anche la minore età della ragazza, presto si deciderà probabilmente per il trasferimento di Rebecca all'ospedale per accertamenti, per acclarare che non abbia alcun seppur minimo problema di salute per i giorni di lontananza da casa. Si vuole anche capire se ha gestito la fuga in maniera autonoma o se è stata aiutata, o ospitata, da qualcuno. Lo zio ha rivolto pubblicamente un appello alla giovane nipote: "Rebecca torna da noi".