Lazio, Inzaghi: "Gruppo straordinario, mi sorprende ogni volta"

Lazio, Inzaghi:

Mi è dispiaciuto lasciare la squadra sul 2-0, ma l'ho lasciata in buone mani.

Di seguito le dichiarazioni rilasciate ai microfoni di Mediaset Premium al termine della sfida dal tecnico biancoceleste, espulso dal direttore di gara per le plateali proteste susseguite alla mancata concessione del calcio di rigore su Lucas Leiva. Farris e Cecchi sono più di due vice allenatori e hanno tenuto calmi ragazzi dopo la mia espulsione. "Stiamo lavorando bene e ci meritiamo questa posizione in classifica". Abisso ha richiamato l'arbitro per mandarmi fuori.

Ieri sera un'altra grande prestazione della Lazio. Ho solo protestato perché secondo me l'espulsione di Murgia non c'era, ma andiamo avanti: questi ragazzi non mollano mai, ogni domenica che passa mi sorprendono sempre di più.

Queste le sue parole: "Penso che siamo maturati, abbiamo fatto una partita bellissima anche se è stata un po' strana". C'è il presente da conquistare, Il futuro è solo una lista di cose da fare e di opinioni da ribaltare per quel genio di Luis Alberto. Mi dava fastidio quando non ci davano tra le prime 8, adesso tutti devono stare attenti alla Lazio. Sono contento della vittoria.

Nella Lazio spicca la stagione super dello spagnolo Luis Alberto, autore fino a questo momento di 11 goal e 12 assist. Ho uomini che quando li chiamo si fanno trovare presenti.

E sono proprio il 17 e il 18 i veri mattatori dell'undici di Inzaghi: insieme sono arrivati a quota 38 reti stagionali, migliore coppia gol della storia della Lazio alle spalle di Immobile-Keita (39 nel 2017).