La polizia britannica incrimina i due ultra della Roma

La polizia britannica incrimina i due ultra della Roma

Nei loro confronti, viene confermato dagli avvocati, l'accusa non è più di tentato omicidio: per Sciusco l'accusa è stata derubricata in "disordini violenti", mentre perLombardi le accuse sono di lesioni gravissime e "disordini violenti". Entro 28 giorni, i due tifosi della Roma dovranno comparire dinnanzi alla magistratura inglese ma nel frattempo dovranno rimanere nel carcere di Liverpool fino al giorno del processo. Si rischia la squalifica dell'Olimpico. I due, secondo quanto si è appreso, sono stati identificati dagli agenti della Digos della Questura di Roma inviati in Gran Bretagna per collaborare al dispositivo di sicurezza messo in atto dalla polizia inglese. Tra questi quasi mille dovrebbero essere ultrà e dunque considerati a rischio.

Intanto c'è da aggiungere che la maglia del St. Peter's GAA Club, società di calcio gaelico di Dunboyne di cui è membro Sean Cox - il tifoso in fin di vita dopo gli scontri - sarà appesa nello spogliatoio del Liverpool nella semifinale di ritorno di Champions League del 2 maggio all'Olimpico contro la Roma, come riportato dal giornale Irish Sun. I giocatori e i dirigenti del Liverpool sono profondamente sconvolti per quello che è successo a Sean.