La mail truffa per il rimborso del canone Rai

La mail truffa per il rimborso del canone Rai

Bisogna però stare lontani da eventuali problematiche, che possono essere ad esempio le truffe o le mail di phishing che molto spesso vengono inviate: pensiamo, ad esempio, alle mail false che vengono inviate negli ultimi giorni e che hanno come oggetto proprio il Rimborso Canone Rai, una vera e propria truffa che si maschera come mail inviata dall'Agenzia delle Entrate.

In questa mail si promette all'utente un rimborso dei soldi versati per il Canone Rai, la famosa tassa sulla televisione pubblica. Ma l'Agenzia delle entrate avvisa: "Non siamo noi: cancellate la mail senza compilare alcun modulo telematico".

"Negli ultimi giorni sono state segnalate delle false mail, apparentemente provenienti dall'Assistenza servizi telematici dell'Agenzia ma in realtà inviate da un indirizzo contraffatto non riconducibile alle Entrate".

Lo scopo di chi ha architettato la truffa del Rimborso del Canone Rai è quella di rubare i dati ed entrare nel computer degli utenti al fine di effettuare prelievi dai conti correnti degli utenti. "Le mail in questione non provengono da un indirizzo direttamente collegato all'Agenzia e nascondono un evidente tentativo di truffa - spiegano dall'Agenzia -". Come sempre il consiglio è quello di cestinare la mail, non cliccare sui link presenti e, soprattutto "di non fornire i propri dati anagrafici e gli estremi della propria carta di credito nella pagina web indicata nella mail". "Nel testo del messaggio di posta elettronica si comunica il riconoscimento di un rimborso, per il quale è necessario compilare un modulo all'interno di un sito dal nome fraudolento (www.rimborso.rai.it)".