Infermieri: sciopero domani e venerdì. Asl: 'Assistenza garantita'

Infermieri: sciopero domani e venerdì. Asl: 'Assistenza garantita'

Ma chi ha interesse a tappare la bocca agli infermieri?

Per chi volesse partecipare basta fare riferimento al calendario degli eventi che viene aggiornato di ora in ora sulla pagina Facebook del Nursing Up.

Sciopero di 48 ore del 12 e 13 aprile indetto dai sindacati di categoria dopo la mancata firma del Ccnl comparto Sanità: sono previsti disagi su tutto il territorio nazionale in ospedali, ambulatori e Asl, nell'erogazione dei servizi sanitari e amministrativi.

Come previsto dalla normativa vigente, saranno comunque garantiti tutti i servizi minimi essenziali previsti per il settore della sanità e, per quanto riguarda le attività connesse all'assistenza diretta ai degenti, sarà data priorità alle emergenze e alla cura dei malati più gravi e non dimissibili. "Un ricatto inaccettabile che rischia di depotenziare lo sciopero". Gli infermieri si sono poi riuniti in assemblea nell'aulamagna del Cto. Gli infermieri sono in sciopero da ieri, in tutt'Italia, per il rinnovo del contratto.

Le preoccupazioni del Governo Una preoccupazione che sembra riecheggiare nello stringato comunicato con cui il Consiglio dei ministri del 10 aprile ha "licenziato", con una frase quantomeno preoccupante, la pre intesa. Lo sciopero è stato proclamato dalle associazioni sindacali Nursing Up, Sindacato degli Infermieri Italiani e Nursind, Sindacato delle Professioni Infermieristiche. Sul piano normativo, per le sigle "sulle barricate" sono da segnalare le parziali deroghe alle 11 ore di riposo continuativo secondo direttiva Ue, le indennità inalterate rispetto a dieci anni fa, la definizione degli incarichi di funzione, l'organizzazione del lavoro e disparità sulle riserve orarie per l'obbligo formativo.