In Italia sale disuguaglianza, tassa patrimoniale la riduce

In Italia sale disuguaglianza, tassa patrimoniale la riduce

La richiesta arriva direttamente dall'Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) che ha ribadito come proprio il nostro Paese, dopo la forte crisi economica attraversata nell'ultimo decennio, sia uno di quelli in cui la disuguaglianza sociale appare aumentata e sempre più evidente la concentrazione di ricchezza verso l'alto.

In Italia le disuguaglianze sarebbero sempre più evidenti, motivo per il quale sarebbe opportuno introdurre una tassa patrimoniale. L'Ocse esamina l'utilizzo della patrimoniale - attualmente e storicamente - nei Paesi membri ed evidenzia tutti i pro e i contro della tassa.

La crisi economica ha aumentato le diseguaglianze in Italia, così come in altri Paesi, e proprio laddove i divari sono più ampi una tassa patrimoniale sulla ricchezza potrebbe essere utile ad un riequilibrio sociale.

"Per esempio - si legge nel rapporto - una tassa sulla ricchezza netta potrebbe avere effetti distorsivi più limitati ed essere più giustificata se utilizzata per favorire la progressività nei Paesi dove l'imposta sui redditi personali è relativamente bassa". Di contro, lì dove la tassa di successione non c'è e dove le imposte sui redditi sono più basse, allora potrebbe avere dei risultati positivi nel diminuire più velocemente i divari di ricchezza.

Quella effettuata dall'Ocse è un'analisi chiara del nostro Paese messo a confronto con altre realtà negli ultimi dieci anni. "Contemporaneamente ovunque è aumentata la disuguaglianza fra i più poveri con l'unica eccezione della Gran Bretagna" prosegue il rapporto che sottolinea come il 43% della ricchezza sia in mano al 10% della popolazione. "Dati comparabili per sei paesi Ocse (Australia, Canada, Italia, Paesi Bassi, Regno Unito e Stati Uniti) indicano che, dalla crisi, la concentrazione di ricchezza al vertice è aumentata in quattro di essi (Italia, Paesi Bassi, Stati Uniti e Regno Unito), mentre la disparità di ricchezza nella parte inferiore della distribuzione è aumentata in tutti i paesi tranne il Regno Unito". Questo andrà ovviamente a facilitare le operazioni di riscossione delle tasse.