Il World Press Photo sceglie lo scatto dell'anno

Il World Press Photo sceglie lo scatto dell'anno

Un ragazzo che fugge mentre le fiamme lo avvolgono. Una maschera antifumo e antigas sul viso, una t-shirt bianca e sullo sfondo un muro di mattoni rossi con la piccola scritta nera "Paz" (Pace). L'annuncio ieri sera nella cerimonia svoltasi ad Amsterdam: il premio del più importante concorso di fotogiornalismo al mondo, organizzato dall'omonima fondazione olandese dal 1955, è andato a una fotografia realizzata per l'Agence France-Presse. "È un'immagine classica, ma ha un'energia immediata ed è dinamica. Mi ha dato subito molte emozioni", ha detto Magdalena Herrera, che ha presieduto la giuria.

Nella gallery qui sotto raccogliamo una carrellata degli altri scatti premiati nelle diverse categorie: un avvertimento, come spesso accade per le foto del World Press Photo alcuni scatti sono molto forti e non sono esenti dal rappresentare morti violente o nudità.

Sono immagini che raccontano le grandi notizie dell'anno passato: dalla crisi dei Rohingya all'orrore di Boko Haram, dal Venezuela di Maduro alla battaglia di Mosul fino alla strage di Londra.

Protagonisti saranno i vincitori italiani 2018 di Wpp: Gianluigi di Sturco, secondo nella categoria Storie d'attualità, Luca Locatelli, secondo categoria Ambiente, Francesco Pistilli, terzo nella categoria General News, Fausto Podavini, secondo categoria Progetti a lungo termine, e Alessio Mamo, secondo nella categoria People News.