Governo, ultimatum Salvini a Berlusconi e Di Maio: "Avete rotto le p..."

Governo, ultimatum Salvini a Berlusconi e Di Maio:

"Apprezzo l'intervento di Gentiloni che non ha concesso le nostre basi". Ma quel che interessa il capo del partito di via Bellerio e' riportare l'attenzione sulla situazione di stallo politico.

La crisi siriana "porta un'accelerazione sulla formazione del nuovo governo". E lancia una sorta di 'ultimatum' agli alleati di Forza Italia e ai dialoganti 5 stelle ai quali chiede di fermare insulti, ritirare veti e unirsi per la formazione dell'unico governo possibile, quello tra centrodestra e 5 stelle. Una vita reale che dice di smetterla di rompervi le palle, di rompere le palle.

Tra selfie e strette di mano, il leader della Lega Matteo Salvini è stato raggiunto da Mauro Corona che gli ha donato una bottiglia di Amarone "per fare ubriacare Di Maio", ha detto lo scrittore. "Non capisco le polemiche e gli insulti". Così non se ne esce.

"Che bicchiere offrirei a Di Maio?". Insomma, tutti i personaggi protagonisti nei prossimi giorni di un Governo che Mattarella intende lanciare ad ogni costo, accordo sì o accordo no. Dopo l'intervista al Corriere della Sera di oggi con Silvio Berlusconi, il Centrodestra vive ancora ore di tensione con Salvini che non pare abbia granché gradito le ultime uscite del Cav oltre a quella frase "abbiamo bisogno di un Governo autorevole sostenuto da una maggioranza non qualsiasi per far fronte alle emergenze internazionali".

Il 'capitano' leghista ribadisce infine che non e' disposto ad alcun governo con il Pd e chiarisce la sua contrarieta' a un eventuale esecutivo di larghe intese. "Gli italiani hanno chiesto qualcosa di diverso", sottolinea. "Per il governo io sono pronto", ha aggiunto. "Non capisco di Battista e non capisco Berlusconi: si mettono sullo stesso piano". Io spero che si possano superare i veti per rispetto ai cittadini che hanno votato.