Corsini su Bolkestein: a questo punto si esprima la Commissione

Corsini su Bolkestein: a questo punto si esprima la Commissione

Parlano tra gli altri Maria Stella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera, e Deborah Bergamini, ex vicepresidente della commissione Trasporti e Tlc, rieletta a Montecitorio. Fanno la lora comparsa anche il numero uno della Lega Matteo Salvini, in un tourbillon di selfie, e Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia. Quindi, secondo il pensiero di Bolkestein, le concessioni per le spiagge non sarebbero soggette a gare.

Proprio l'articolo in questione è stato al centro dell'intervento di Monticelli, che ha ricordato come esso preveda che i Comuni garantiscono che il rilascio delle nuove concessioni avvenga senza pregiudizio del legittimo affidamento degli imprenditori balneari titolari di concessioni rilasciate anteriormente al 31 dicembre 2009. Bastava questo per scaldare la sala e far ripromettere a Forza Italia e Lega di escludere i balneari dall'applicazione della direttiva in uno dei primi provvedimenti di un nuovo governo a guida centro-destra. E la sua interpretazione va confrontata con decine di pareri e di pronunciamenti giuridici avvenuti in questi lunghi anni. A dimostrazione che la categoria ha subito vessazioni e intimidazioni senza fondamento.

"L'incontro con Mister Bolkestein è servito a chiarire i dubbi, se ancora ce ne fossero stati, circa il fatto che le nostre imprese balneari, essendo dei beni e non dei servizi, non devono rientrare nella direttiva che porta il suo nome".

La partita del commercio ambulante Gli ambulanti per ora ripartono dalla proroga inserita nell'ultima legge di bilancio con un emendamento presentato dal Partito democratico (contrario il ministro dello Sviluppo economico).

Nel 2017, il decreto milleproroghe aveva risparmiato gli ambulanti, rinviando la scadenza per la gara al 31 dicembre 2018.