Ciampino. Ferisce la moglie con il coltello. Poi si uccide

Ciampino. Ferisce la moglie con il coltello. Poi si uccide

Al culmine di una lite ha tentato di tagliare la gola alla moglie, M.G., 37 anni, originaria di Catania, poi si è tolto la vita buttandosi giù dal terzo piano di un appartamento a Ciampino, comune alle porte di Roma. I due non hanno figli ed erano soli in casa. Intorno alle 5 di questa mattina un uomo di 38 anni, Alessandro Tolla, un commercialista di zona, dopo un litigio ha accoltellato la moglie, Maria Adelaide Giuliano, con un coltello da cucina.

Una delle ipotesi è che l'uomo, poi morto sul colpo, abbia compiuto l'estremo gesto convinto di aver ucciso la moglie. Soccorsa, è stata trasportata d'urgenza al policlinico di Roma Tor Vergata, dov'è tuttora ricoverata in prognosi riservata. Un uomo di 42 anni si è suicidato, almeno secondo le prime informazioni, lanciandosi dalla terrazza della sua abitazione al terzo piano di un palazzo in via Francesco Baracca. Allertate le forze dell'ordine sul posto sono intervenuti gli agenti delle Volanti, del commissariato di Marino, la polizia scientifica e gli investigatori della Squadra Mobile.