Champions League: supporter Liverpool grave, fermati nove romanisti

Champions League: supporter Liverpool grave, fermati nove romanisti

Due giovani di 25 e 26 anni provenienti da Roma per assistere alla gara di andata della semifinale tra Liverpool e Roma, sono stati arrestati dalla polizia britannica con l'accusa pesantissima di tentato omicidio. Lo stesso Liverpool si dice sotto shock per quanto successo in una nota riportata sul sito ufficiale dei Reds: "Il Liverpool Football Club è sconvolto dalla notizia che riguarda un suo tifoso che si trova in gravi condizioni dopo essere stato colpito prima della partita di Champions League contro la Roma - si legge nella nota del club - i nostri pensieri in primo luogo sono per la vittima e per la sua famiglia in queste ore traumatiche".

Gli arresti sono stati effettuati per diverse tipologie di reato, dal tentato omicidio alla rissa aggravata, passando per il possesso di armi pericolose, di droga e per l'accusa di danneggiamenti. In totale sono stati fermati nove tifosi della Lupa, protagonisti del blitz punitivo di cui sopra. "Nel calcio non c'è posto per questo tipo di comportamento vile e il club sta collaborando con il Liverpool, l'Uefa e le autorità. Gli uomini sono stati arrestatiall'interno dello stadio dopo che gli agenti hanno svolto una serie di indagini proattive nel tentativo di identificare le persone coinvolte nell'incidente". I due uomini arrestati sono stati portati in una stazione di polizia dove saranno interrogati dai detective.

Ore 1.50 - Un tifoso inglese infatti è rimasto gravemente ferito in seguito a degli scontri con i sostenitori giallorossi.

Il tutto prima dell'inizio del match, fuori dallo storico stadio dei "Reds", Anfield Road. "Il Liverpool invita i tifosi e chi era alla partita a rivolgersi alla Polizia del Merseyside per informazioni".