Calciomercato Juventus, Marotta: "Niente rivoluzioni ma qualcuno cederà il passo"

Calciomercato Juventus, Marotta:

A Madrid ci voleva più buonsenso nel valutare bene e scegliere un trentatreenne è stato un errore. Ha toccato i punti precisi e poi aggiungo che bisogna assolutamente unificare il metodo arbitrale in tutta europa, non si può avere la VAR in Serie A, non avere gli arbitri di porta per esempio in Premier e poi avere gli arbitri di porta in Champions.

Problema di poteri forti in Europa? . Non posso e non devo credere ad una simile tesi, io credo alla buona fede.

Punto di vista di Cairo che diceva un rigore alla Juve così mai fischiato in Italia? Non rispondo, conclusione che non merita una risposta.

ALLEGRI - "Allegri ha detto che deve analizzare le condizioni della società per decidere il suo futuro?"

L'amministratore delegato Giuseppe Marotta prima di Juventus-Sampdoria ai microfoni di Premium Sport: "Il rammarico del post-partita di Madrid c'è, vogliamo portarci a casa questo Scudetto e la Coppa Italia a maggio".

Come si passa dal Real alla Sampdoria? E da quattro anni qui, conosce le strategie, non ci saranno cambiamenti in uomini e strategie, con la nostra linea cercando di ottenere il massimo, le sue parole sono sincere, giusto esprimerlo, ma i rapporti sono eccezionali, io sono sicuro che si proseguirà con lui.

DONNARUMMA - "La parata di Donnarumma che ha fermato il Napoli?". Gigio è il degno successore di Buffon, un patrimonio per il Milan e per la Nazionale. "Non mi stupisce vedere un simile intervento da parte sua, ci ha reso contenti, anche di avere un portiere di questo livello in Italia".