Bonucci sta con Buffon: "Ci fossi stato io..."

Bonucci sta con Buffon:

Dopo la gara contro il Napoli, Leonardo Bonucci ha rilasciato un'intervista esclusiva ai microfoni di Premium Sport. Ma dobbiamo vincere per forza". europa - Sulle italiane in Europa: "Sono felice per la Roma e dispiaciuto per la Juventus, dato che fare 3 gol al Bernabeu non è una cosa che accade spesso. Poi c'è stato quell'episodio dubbio nel finale, ma la Juve ha dimostrato di essere all'altezza. Peccato per l'episodio finale, il calcio è fatto di episodi. Perché quando un attaccante è a 20 metri da noi difensori, si riduce lo spazio per gli altri e agevola il nostro compito. "Sì, l'ho pensato, perché forse non avrei saputo tenere a freno i miei istinti". Adesso stiamo facendo bene e stiamo diventando sempre di più squadra per fare il salto di qualità.

Uno dei fattori della risalita del Milan è la difesa, che con la cura del nuovo corso del tecnico di Schiavonea è tornata a essere un reparto affidabilissimo. Il segreto è aver messo a posto la difesa? Mi ha stupito più la parata di Donnarumma o la rovesciata di Ronaldo? "Sono stati due grandi gesti tecnici". Dico sempre che non si difende solo in quattro, bisogna parlare di fase difensiva. Siamo terzi nel girone di ritorno, non me l'aspettavo. "È merito di Gattuso che ci ha inculcato questo modo di difendere e di cercare trame di gioco che ci hanno permesso di essere terzi nel girone di ritorno".

Intervenuto negli studi di TiKiTaka, il capitano del Milan Leonardo Bonucci si è così espresso sulla prossima sfida che attende i rossoneri: "Il Torino di Mazzarri?" Ho fatto cose buone ed altre meno buone, ma sono felice di aver portato esperienza ad un gruppo molto giovane. "Sono contento di essere il capitano di questa squadra".

"Si sono ripresi alla grande, ora sono una squadra, esprimono un buon calcio e dovremo stare attenti".