Benevento-Verona 3-0, il tabellino: doppietta di Diabatè

Benevento-Verona 3-0, il tabellino: doppietta di Diabatè

La panchina di Pecchia, inevitabilmente, ora traballa sul serio.

I sanniti si preparano a quella che è una delle partite più decisive della stagione, e lo fanno presentandosi (nelle previsioni) con una formazione prevalentemente offensiva.

La prima frazione di gioco è un assoluto dominio del Benevento, giustificato anche dal possesso palla all'intervallo: 70%-30% per i sanniti. Non si ferma la spinta dei padroni di casa: all'11' Iemmello schiaccia di testa su corner di Viola, e Silvestri sventa ancora. Al 13' Djuricic riceve al limite da Iemmello ma alza troppo il destro. Di contro, i gialloblu di Fabio Pecchia sono in piena lotta per la salvezza e tenteranno di rialzare la testa dopo due sconfitte consecutive. Anche Iemmello, poco dopo, trova la pronta risposta del portiere avversario. Petkovic dovrebbe trovare conferma nel reparto avanzato con Cerci, non al meglio, pronto a subentrare nella ripresa. Al 51′ grande chance di raddoppio per il Benevento: il tiro di Diabaté viene però miracolosamente bloccato da Silvestri. Ferrari, Caracciolo, Vukovic e Souprayen invece il quartetto difensivo a protezione dei pali difesi da Silvestri. Silvestri non si stanca di fare miracoli e al 57' ipnotizza di nuovo Diabate in uscita. È un fuoco di paglia degli ospiti perché è sempre solo Benevento. Ancora una volta Silvestri salva la situazione.

7 - I tiri nello specchio per il Benevento finora: primato per il club campano in un primo tempo in Serie A. Solo le parate di Silvestri negano più volte il raddoppio. Per un giocatore che doveva essere una punta di diamante di questo Hellas davvero una prestazione poco edificante.

Benevento (4-4-2): Brignoli; Venuti, Djimsiti, Tosca, Letizia; Brignola (87′ Volpicelli), Del Pinto, Viola, Djuricic (80′ D'Alessandro); Iemmello (72′ Guilherme), Diabate. Quindi, gol di Diabaté, al secondo centro personale, dopo quello firmato contro il Crotone.