Barcellona-Roma 4-1, analisi del match: all'Olimpico servirà il miracolo!

Barcellona-Roma 4-1, analisi del match: all'Olimpico servirà il miracolo!

Una discreta Roma perde 4-1 a Barcellona nell'andata dei quarti di Champions League.

Reti: nel pt 38′ autorete De Rossi; nel st 11′ autorete Manolas, 14′ Piqué, 35′ Dzeko, 42′ L. Suarez. Poi nel finale è arrivato un barlume di speranza per la Roma con il gol di Džeko, ma il 4-1 di Suárez ha chiuso probabilmente i conti.

La squadra di Di Francesco ha pure effettuato un buon inizio di match, prima che De Rossi, nel tentativo di anticipare Messi, infilasse Alisson al 38'. Roma tosta, ma sfortunata. 38° Messi chiede l'uno-due a Iniesta, De Rossi in anticipo beffa il proprio portiere. 1-0. Vittoria meritata per il Barcellona, ma va detto come la Roma sia stata punita eccessivamente dalla sfortuna. Anche se la Roma la sua bella figura la fa, quando il punteggio è ancora ancorato sullo 0-0 e poi in un finale coraggioso e all'assalto.

LE SCELTE Non ce la fa Radja Nainggolan che si accomoda nella tribuna del Camp Nou.

PEROTTI SCIUPA, MANOLAS GOFFO - La ripresa parte con un brivido per il Camp Nou; Florenzi pennella da destra e Perotti tutto solo di testa schiaccia malamente a lato.

L'ennesimo episodio negativo scoraggia ulteriormente la formazione romanista, che in un battito di ciglia finisce per concedere il tris al 59': contropiede orchestrato alla meraviglia da Messi, esterno vellutato per Suarez sulla destra, con il Pistolero che finta il tiro e poi calcia a rete trovando i guantoni di Alisson. E' un risultato pesante che non rispecchia del tutto ciò che si è visto in campo, con gli ospiti puniti troppo pesantemente, oltre i loro demeriti. Strootman e Defrel si pappano le chance per restare in partita, ma Dzeko, con il 19° gol stagionale, cerca di dare un senso alla gara di ritorno di martedì prossimo all'Olimpico. Poi Ter Stegen salva su Perotti. Doppio cambio per il Barcellona con Valverde che concede qualche minuto ad Andrè Gomes e Sergi Roberto, che prendono il posto rispettivamente di Sergi Roberto e Iniesta. 87° Erroraccio di Gonalons che controlla male nella propria area, Luis Suarez non sbaglia per il 4-1. Il rigore c'era e avrebbe cambiato la partita.

Roma (4-3-3): Alisson 5; B.Peres 6,5, Fazio 5, Manolas 5,5, Kolarov 5,5; De Rossi 5 (77′ Defrel 5), Pellegrini 4 (60′ Gonalons 4), Strootman 6; Perotti 6, Dzeko 6,5, Florenzi 5,5 (72′ El Shaarawy 6). Prima dei tre minuti di recupero ci prova Kolarov con una punizione da ottima posizione di Kolarov, che però termina alta. E all'80' dopo due super parate di Ter Stegen arriva finalmente il meritato gol: Perotti è bravo ad accentrarsi con il classico movimento sulla corsia di sinistra, cross basso per il Faraone che lascia a Dzeko bravo a girare col mancino in buca d'angolo e lasciare impietrito Ter Stegen.