Astrofisica italiana Branchesi tra i Magnifici 100 di Time

Astrofisica italiana Branchesi tra i Magnifici 100 di Time

Due italiani tra i magnifici 100 scelti dal Time. Oggi è stata attualmente inserita nella classifica delle cento persone più influenti del mondo stilata dalla rivista americana Time (leggi qui l'odierno articolo del Corriere della Sera) ed è l'unica italiana della prestigiosa graduatoria. Il suo riconoscimento è ancora più importante poiché si tratta della prima figura proveniente dal mondo della scienza.

Marica Branchesi, come membro della collaborazione LIGO/VIRGO, ha, infatti, avuto il compito di coordinare la comunità scientifica delle onde gravitazionali e quella degli osservatori di radiazione elettromagnetica. "C'è voluta Marica Branchesi per verificare che abbiamo realmente visto la prova di questo genere di scontro".

La Branchesi, oltre che membro della cosiddetta Collaborazione Ligo-Virgo internazionale e del team Inaf Grawita, è Professoressa Associata del Gran Sasso Science Institute (Gssi) e lavora nei Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN). "Sono estremamente onorata dal fatto che, grazie a questa nomination del TIME, il nostro Paese e la ricerca scientifica siano riconosciuti a livello internazionale", ha concluso Branchesi. "Dalle scoperte rivoluzionarie ottenute osservando le onde gravitazionali ai riconoscimenti internazionali degli ultimi mesi, per me è un continuo susseguirsi di grandissime emozioni". Il suo ruolo è stato quello di favorire l'unione tra l'astronomia osservativa e la fisica strumentale degli interferometri utilizzati per captare le onde gravitazionali, aprendo così la strada alla "multi-messenger astronomy". "È un ulteriore segno che è possibile reclutare brillanti talenti e fare scienza di frontiera in Italia e in particolare all'Aquila, che sta diventando una moderna città europea della conoscenza". "Il nuovo campo dell'astronomia a molti messaggeri, cioè fotoni e onde gravitazionali, deve molto alla capacità di Marica di far fare squadra a comunità scientifiche diverse", ha concluso Coccia.

Nei prossimi giorni a New York ci sarà il "Time 100 Gala".