Apple: energia al 100% rinnovabile nel mondo

Apple: energia al 100% rinnovabile nel mondo

L'annuncio arriva da Apple e riguarda strutture dislocate in 43 Paesi, tra cui Stati Uniti, Regno Unito, Cina e India.

Apple è da sempre impegnata nel realizzare un ambiente più salubre ed ad ottimizzare i consumi energetici dei suoi uffici e strutture.

Inoltre, la società ha anche evidenziato come ulteriori suoi 9 fornitori hanno deciso di seguire il suo esempio per impegnarsi ad utilizzare solamente energia pulita per la produzione Apple. Continueremo a spingerci oltre il limite di ciò che è possibile con i materiali nei nostri prodotti, nel modo in cui li ricicliamo, con le nostre strutture e con il nostro lavoro con i fornitori per trovare nuove fonti di energie rinnovabili, sempre più creative e all'avanguardia, perché sappiamo che il futuro dipende da questo. Grazie al contributo di Cupertino, le aziende fornitrici di energia, possono creare o sviluppare nuovi impianti a fonte rinnovabile che altrimenti non potrebbero esistere. È alimentato esclusivamente dall'impianto fotovoltaico realizzato sul tetto e da un sistema a biogas. Nel 2017 sono stati prodotti 286 megawatt di energia solare fotovoltaica. Otto anni fa l'utilizzo delle rinnovabili da parte della Mela si attestava sul 16% circa mentre oggi la totalità del suo business poggia su fonti di energia che si rigenerano in tempi brevi se confrontati con i tempi caratteristici della storia umana. Al termine di questi lavori, la produzione di energia potrà raggiungere il traguardo di 1,4 gigawatt di energia. E dal 2011, grazie ai progetti di energia rinnovabile, Apple ha ridotto del 58% le emissioni di gas serra delle sue strutture nel mondo, ed evitato che quasi 2,2 milioni di tonnellate di CO2 finissero nell'atmosfera.

L'ultima grande costruzione dell'azienda californiana, l'Apple Park, la nuova sede a Cupertino, è il più grande complesso di uffici nel Nord America ad aver ricevuto la certificazione LEED Platinum. In totale 25 grandi impianti sono già operativi, per un totale di 626 megawatt di potenza: si va dalle installazioni fotovoltaiche ai parchi eolici passando per sistemi a fuel cell alimentati a biogas, micro-idroelettrico e tecnologie di accumulo. Un impianto d'accumulo e una micro rete intelligente gestiscono, riversando nella rete pubblica l'energia non consumata dall'edificio.