APE volontario, INPS: accolte quasi 7mila domande

APE volontario, INPS: accolte quasi 7mila domande

Contrariamente a quanto ci si potrebbe attendere, le novità affermano che gli italiani dovranno attendere più tempo per ritirarsi dal lavoro e accedere al tanto agognato assegno pensionistico. E da 70 anni e 7 mesi a 71 anni per la vecchiaia contributiva.

L'Abi ha precisato che solo a partire da fine gennaio 2018, l'Inps, le banche e le assicurazioni hanno potuto iniziare a finalizzare le molto complesse procedure informatiche su cui si basa l'Ape. Con la circolare si specifica inoltre che l'accesso conseguimento delle prestazioni pensionistiche entra in vigore nel biennio 2019-2020 per effetto della speranza di vita.

Per la pensione anticipata per i lavoratori "precoci" occorre avere 41 anni e 5 mesi. Di seguito le novità per la pensione anticipata a partire dal 1° gennaio 2019? Per pensione di vecchiaia, 41 anni di contributi per la pensione anticipata.

Sempre la circolare Inps specifica che con riferimento ai soggetti il cui primo accredito contributivo decorre dal 1° gennaio 1996 l'adeguamento all'incremento della speranza di vita previsto dal decreto in parola deve altresì applicarsi al requisito anagrafico previsto all'articolo 24, comma 7, della legge n. 214 del 2011, che consente l'accesso alla pensione di vecchiaia con un'anzianità contributiva minima effettiva di cinque anni e che, dal 1° gennaio 2019 si perfeziona al raggiungimento dei 71 anni.

Coloro in quali hanno maturato i requisiti nel periodo compreso tra il 1° maggio ed il 18 ottobre 2017, perdono il diritto all'Ape se presentano la domanda a decorrere dall'ultimo mese di durata del finanziamento indicato nella certificazione.

Comunicato INPS sui dati relativi all'APE volontario.

Ricordiamo che dallo scorso 13 febbraio è possibile presentare online l'istanza di certificazione e tramite un simulatore, calcolare l'importo dell'anticipo finanziario a garanzia pensionistica e la rata di rimborso. Contestualmente al rilascio della procedura per le certificazioni di cui sopra, è stata predisposta anche quella per la presentazione online della domanda di APE volontario che verrà resa disponibile non appena arriverà l'adesione formale da parte degli istituti bancari interessati.