A processo il figlio di Gigi D'Alessio: avrebbe picchiato la domestica

A processo il figlio di Gigi D'Alessio: avrebbe picchiato la domestica

Dovrà affrontare così un processo il figlio di Gigi D'Alessio, Claudio, con la doppia accusa di lesioni e violenza privata.

LA VIOLENZA - La sera del 5 luglio 2014, secondo il racconto di Halyna Levkova, D'Alessio era in compagnia dell'ex fidanzata Nicole Minetti (ex consigliera regionale della Lombardia).

"Ho chiesto a Claudio D'Alessio - ha raccontato - di non fare rumore, perché non riuscivo a dormire". La signora, 55 anni, aveva denunciato il figlio del noto cantante nel 2014 per un episodio risalente al mese di luglio quando, durante una discussione, la donna aveva deciso di andarsene e aveva quindi chiesto al padrone di casa di pagarle il dovuto. Ma lui mi ha risposto: "'È casa mia, faccio quello che mi pare".

Roma. Avrebbe cacciata di casa la domestica in ciabatte, dopo averla picchiata e malmenata. "Non ce la facevo più a essere sfruttata e maltrattata" ha raccontato la donna, denunciando di aver lavorato in nero per 15 ore al giorno "in condizioni inumane, al limite della schiavitù". Al San Filippo Neri i medici, il giorno dopo, le diagnosticarono lesioni giudicate guaribili in 10 giorni. D'Alessio è stato rinviato a giudizio dal giudice per l'udienza preliminare del Tribunale di Roma, Maria Clementina Forleo, come richiesto dal pm Mario Dovinola dopo aver sentito anche la versione di Nicole Minetti.