Terrorismo, blitz a Cuneo: arrestato 19enne

Terrorismo, blitz a Cuneo: arrestato 19enne

All'alba di oggi, venerdì 30 marzo, il Raggruppamento Operativo Speciale Carabinieri, supportato dall'Arma del Comando Provinciale di Cuneo, ha dato esecuzione a Fossano (Cuneo) al fermo Hadouz Ilyass, cittadino marocchino di 19 anni. "Tra le frasi più significative censite su alcuni dei suoi canali Facebook".

"È deprimente morire di vecchiaia..."scriveva su Facebook, inneggiando al percorso di un jihadista".

Il lavoro investigativo dei carabinieri del Ros è consistito proprio nel monitoraggio del giovane, anche attraverso intercettazioni telematiche, per verificarne i collegamenti con gli ambienti del terrorismo.

Avviate penetranti indagini, sviluppate facendo ricorso alle più recenti tecnologie applicate alle investigazioni, si è giunti ad affermare con estrema sicurezza l'adesione dell'indagato alle tesi della narrativa islamista filo-terrorista, ipotesi testimoniata dalla recente individuazione di un ulteriore profilo Facebook (reso anonimo nelle indicazioni personali e delocalizzato nei riferimenti geografici che contiene), collegato direttamente a blog e comunity Facebook intrise di retorica jihadista. L'escalation della radicalizzazione di Hadouz, che si era ribattezzato Ilyass El Magrebi, inizia a febbraio di quest'anno. Secondo quanto riferisce l'agenzia Ansa, il giovane "si sarebbe radicalizzato in casa, attraverso video e frequentando chat integraliste": infatti, nell'abitazione sarebbero state trovate immagini in cui assume le gestualità tipiche dei miliziani dell'Isis. Negli ultimi giorni Hadouz aveva ancora più convintamente aderito alle tesi dell'Islam radicale tanto su uno dei profili social a lui riconducibili, è stata postata come immagine di sfondo la foto di un Corano esposto alla luce di un cielo stellato su una distesa di sabbia, contenente un riferimento diretto allo Stato islamico.