Striscia di Gaza, ordigno esplode vicino al premier Hamdallah

Striscia di Gaza, ordigno esplode vicino al premier Hamdallah

Gaza. Un'esplosione si è verificata nei pressi del convoglio del primo ministro palestinese Rami Hamdallah, di Al Fatah, mentre si trovava all'altezza di Beit Hanun, all'ingresso nella striscia di Gaza.

Il portavoce del ministero degli Interni di Gaza, Iyad al Buzom, ha detto ad Al Jazeera che il suo governo aveva preso tutte le precauzioni per garantire la sicurezza del primo ministro palestinese e ha assicurato di avere già avviato un'indagine per individuare i responsabili dell'attacco. Almeno 7 persone sono rimaste lievemente ferite. Sempre su Twitter Hamas condanna peraltro anche le accuse mosse nei suoi confronti della presidenza dell'Anp. Secondo le prime informazioni, a esplodere sarebbe stata una mina artigianale posta ai margini della strada di ingresso a Gaza. Feriti in modo grave sarebbero, secondo le stesse informazioni, due passanti.

Al momento dell'esplosione, insieme al premier Hamdallah c'era anche Majed Freji, capo dell'intelligence palestinese.

L'Autorita' Nazionale Palestinese (Anp) punta l'indice contro il Movimento di Resistenza islamico Hamas per il fallito attentato al premier Rami Hamdallah, in visita nella Striscia di Gaza. La polizia di Hamas ha affermato di aver arrestato due parsone sospette. Malgrado l'attacco, Hamdallah non ha finora alterato il programma della visita.

Spari sono stati indirizzati al convoglio del premier palestinese dopo l'esplosione che ha investito il passaggio delle auto su cui viaggiava lui e la sua corta.