Slovacchia: omicidio Kuciak, premier Fico annuncia le dimissioni

Slovacchia: omicidio Kuciak, premier Fico annuncia le dimissioni

"L'importanza dell'indagine sta anche nel coinvolgimento di alcuni personaggi che sono di grosso spessore nell'ambito della criminalità organizzata - spiega il procuratore capo, Bruno Cherchi - in particolare c'è Vadalà, arrestato per l'omicidio del cronista slovacco e poi rilasciato". Il suo compito era quello di fornire risorse e fatture false per giustificare le spedizioni di frutta.

Torna in carcere Antonino Vadalà, l'uomo che è stato considerato al centro dell'inchiesta sull'omicidio del giornalista slovacco Jan Kuciak e della sua fidanzata. Secondo fonti investigative i reati di cui ora si è macchiato - associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, riciclaggio e autoriciclaggio - consente l'estradizione, ma si tratta di valutazioni e decisioni che dovranno essere prese nei prossimi giorni dalla magistratura slovacca. Kalinak aveva detto di non voler lasciare il suo incarico nonostante le proteste contro la corruzione e le ripetute richieste di dimissioni rivolte anche al premier Robert Fico.

Nel corso di una conferenza stampa il responsabile della sicurezza interna ha spiegato che "è importante che la stabilità sia mantenuta, quindi ho deciso di dimettermi dalle cariche di vice primo ministro e ministro dell'Interno". "Vogliamo un paese onesto e democratico", hanno dichiarato gli organizzatori dal palco allestito nella piazza centrale. Le dimissioni saranno presentate domani dal premier. Ben 40mila sarebbero stati i partecipanti della protesta nella sola capitale, Bratislava.