SERIE A: La Roma va, Crotone ko

SERIE A: La Roma va, Crotone ko

Un lampo in un primo tempo sotto ritmo.

Il Crotone parte aggressivo sulle fasce laterali, ci prova Nalini ma Fazio è provvidenziale in copertura. Ora ci sarà tempo per rifiatare e pensare allo sprint finale del campionato e alla doppia sfida stellare col Barcellona. Lascia spazio proprio all'olandese che va a riprendersi il suo posto. Nainggolan, sinistro da fuori, mette in cassaforte il risultato alla mezz'ora (1° gol del 2018). "Queste sono le cose che ho detto ai miei ragazzi". Il Crotone spinge e spreca due clamorose occasioni: al 10' Trotta ruba palla a Fazio e si invola verso la porta, ma aspetta troppo ed Allison lo chiude in uscita; sulla ribattuta Stoian manda fuori.

La Roma saluta prima della pausa con un altro successo. NUMERO UNO Zenga è stato cacciato (proteste) ad inizio ripresa e Dzeko non ha chiuso subito il match.

Quanto vale per il morale? .

Ricci 6,5: Da elogiare per il lavoro svolto in fase difensiva nell'aiutare i suoi compagni a contrastare le continue discese di Kolarov sulla sua fascia. È ancora Crotone al minuto sessantesei che potrebbe pareggiare con Stoian ma con conclude in rete l'ottimo assist di Ricci.

Al 75′ la Roma raddoppia. Naiggolan da dentro l'area trafigge Cordaz al minuto settantacinque.

Cambio nel Crotone, al 76 esimo esce Barberis per Crociata. Ma la prima vera occasione da gol è per i Giallorossi all'11', con una bordata di Nainggolan che esce di poco sopra la traversa.

Alisson; Peres, Fazio, Jesus, Kolarov; Pellegrini (dal 21' s.t. Strootman), Gonalons, Nainggolan; Gerson (dal 26' s.t Florenzi), Dzeko, El Shaarawy (dal 38' s.t. Under).

Tre minuti di recupero assegnati da Banti. Poi è Nainggolan ad avere un'occasionissima, ma il belga manda di poco alto dal limite dell'area.

La Roma di scorta non buca nel viaggio scomodo in Calabria: il 2 a 0 contro il Crotone terzultimo (stesso punteggio del torneo passato), con la prestazione ordinata e paziente, necessaria se si affrontano rivali impegnate nella lotta per la salvezza, è prezioso per la classifica, cioè per tenersi stretto il 3° in classifica, e per il gruppo, da salvaguardare fisicamente e psicologicamente quando ogni impegno può decidere la stagione.