Salvini: "I numeri non ci sono ma tra qualche giorno…"

Salvini:

Dialogo con tutti ma solo se la base della discussione è il programma del centrodestra.

Il leader della Lega, Matteo Salvini, apre al reddito di cittadinanza proposto dal Movimento 5 stelle. Saranno due giorni di pausa poi dalla settimana prossima si comincia a lavorare per costruire un governo.

"Io sono pronto, la Lega è pronta, il centro-destra, che ha vinto le elezioni, è pronto".

Per Salvini la possibilità di affrontare la questione del reddito di cittadinanza non sarebbe un'apertura al M5S quanto "un'apertura al Paese" perché, è il suo ragionamento, "se c'è qualcuno che è a casa, disperato, è per colpa della legge Fornero".

"I lavori del Parlamento sono iniziati senza settimane di attesa, grazie al ruolo di mediazione svolto dalla Lega".

"Se mi accorgessi che questo fosse di ostacolo alla nascita di un governo che può fare tante buone cose, non direi o comando io o buonanotte", ha dichiarato, aggiungendo di non essere disponibile ad ogni modo ad un incarico "al buio".

Il leader della Lega Matteo Salvini ha detto oggi che in un ipotetico esecutivo con i 5 stelle, chiederebbe per il suo partito il ministero degli Interni, quello dell'Economia e quello dell'Agricoltura. Io premier? La mia ambizione - ha risposto Salvini - è di rappresentare tutti gli italiani facendo il presidente del Consiglio. "Qualcun altro dice "o io o il diluvio", ma io non ho l'arroganza di dire "o io o nessuno", ha continuato Salvini. "Se invece è l'ennesimo provvedimento assistenzialista a tempo indeterminato, aperto a tutti, no perché è la fine dell'idea dello sviluppo".

A chi gli chiede se si tratta di un'apertura al M5S, Salvini dice che si tratta di "un'apertura al Paese". "Non ho pregiudiziali di nessun tipo". "Si parte dai progetti, non dai nomi, dai premier". "O parte un governo o si va subito al voto", ha concluso. "L'importante sono le cose da fare". Dicevano che era una preoccupazione della Lega e di Salvini. "Bisogna controllare e bloccare gli sbarchi, espellere". La sua ricetta? "Controllare e bloccare gli sbarchi, espellere". Salvini è accompagnato dai sindaci di Casamicciola e Lacco Ameno, e dal coordinatore di Forza Italia in Campania, Domenico De Siano. "Nell'Italia che ho in testa - ha affermato ancora - ci sono pieni poteri agli amministratori locali in caso di gestione delle emergenze e in casi di gestione dell'ordine e della sicurezza".