Regione Abruzzo, si dimettono due assessori

Regione Abruzzo, si dimettono due assessori

Donato Di Matteo, nel Pd fino al 1/o febbraio quando si staccò dal partito per aderire a Regione Facile, e Andrea Gerosolimo (Abruzzo Civico), hanno rimesso il mandato nelle mani del governatore d'Abruzzo spiegando la loro decisione con il crollo di consensi alle elezioni politiche dello scorso 4 marzo.

Se da un lato il presidente-senatore, Luciano D'Alfonso ha fatto capire che è sua intenzione stiracchiare i tempi per allontanare lo spettro delle elezioni regionali, dall'altro lato c'è chi lancia messaggi più netti e diretti e sostiene che sia l'ora di tornare a votare.

La richiesta dei due Assessori dimissionari Gerosolimo e Di Matteo di azzerare la Giunta Regionale è già stata criticata dai dirigenti del Pd abruzzese.

Sappiamo bene che tanti sono i fattori di questa consistente flessione. Bisogna prendere atto che abbiamo perso la fiducia di circa 180.000 abruzzesi. "L'azione intrapresa sulla sanità, sul riequilibrio dei territori, sull'utilizzo dei fondi strutturali, sulla riorganizzazione delle società partecipate e sulle tematiche ambientali, ad esempio, è sicuramente apparsa poco coraggiosa e poco rappresentativa delle istanze e dei sentimenti degli abruzzesi". Il PD ritiene che, prima della politica, prevalga il dovere di governare rispettando il mandato dei nostri elettori"."Trovo singolare la richiesta di azzeramento della giunta - dichiara D'Alessandro -. Al di là della singolarità, è straordinario il tempismo.