Oscar 2018: La Forma dell'Acqua e tutti gli altri vincitori

Al momento della consegna della statuetta per la migliore regia, ha faticato a nascondere l'emozione, ringraziando tutti coloro che l'hanno supportato in questa avventura: "Anche io sono un immigrato come Alfonso, come Selma, come molti altri". A vincere il premio per la Miglior sceneggiatura originale è stato il film Get Out.

Non è quindi casuale che Guillermo del Toro accetti il premio per Miglior film e per Miglior regia facendo riferimento alle proprie origini messicane, senza per questo sminuire la maestria, il talento e la fantasia di un autore che merita senza dubbio tutti i riconoscimenti che ha ottenuto.

La Notte degli Oscar si è conclusa. Il tutto accade in un periodo della Guerra Fredda, quando Elisa Esposita si trova a lavorare in un laboratorio governativo incontrando proprio un anfibio dall'aspetto umanoide, che fin da subito la conquista. Due oscar per "Tre manifesti a Ebbing, Missouri", per la migliore attrice protagomnista a Frances McDormand e per il migliore attore non protagonista a Sam Rockwell. Quello più ambito, per il miglior film e miglior regista, è andato a "The Shape of Water - La forma dell'acqua", del messicano Guillermo De Toro. Due oscar anche per Blade Runner 2049: Miglior fotografia e Migliori effetti speciali.

Infine premio per la miglior scenografia a Paul Denham Austerberry e agli arredatori Shane Vieau e Jeffrey A. Melvin per "La forma dell'acqua". Sfuma l'Oscar per la miglior canzone originale, per il miglior film e per il miglior attore.

Numericamente al secondo posto si piazza l'ottimo Dunkirk di Christopher Nolan (tre Oscar tecnici per montaggio, suono e montaggio sonoro), ma l'altro film in vetrina è piuttosto Tre manifesti a Ebbing, Missouri. Il miglior film straniero è Una donna fantastica del cileno Sebastián Lelio, la storia di una giovane cameriera trans che sfida le convenzioni sociali quando il suo compagno si ammala e muore.

James Ivory, a 89 anni, ha vinto l'Oscar per la Miglior sceneggiatura non originale di "Chiamami col tuo nome", tratto da un romanzo di André Aciman.