Morte Astori parla l'agente Vigorito: "Era come un figlio per me. Davide…"

Il Mondo del calcio, e non solo, si è risvegliato nella mattina di ieri con la tragica notizia della prematura morte del difensore della Fiorentina Davide Astori. "Sgomento e profondo dolore per la terribile notizia, Firenze si stringe intorno alla famiglia di Astori e alla Fiorentina" ha postato il sindaco Dario Nardella che ha proclamato il lutto cittadino in occasione dei funerali del capitano viola e annunciato iniziative per ricordarlo "anche per il profondo legame che aveva stretto con la città oltreché con i tifosi". Un malore nella notte, tra sabato e domenica: Davide Astori, capitano della Fiorentina, è scomparso mentre si trovava con la squadra in un albergo di Udine in attesa della sfida di campionato contro la formazione friulana.

Inutile dire che in queste ore sono arrivate le condoglianze da parte di tutti gli estimatori ma per il momento rimane il riserbo su tutto e non ci resta che aspettare nei prossimi giorni le novità del caso. Le partite di tutta la Serie A e Serie B previste per la giornata odierna sono state ovviamente rinviate a data da destinarsi. I meccanismi che agiscono nelle forme di morte giovanile durante il sonno sono diversi da quelli legati all'attività sportiva.

Radja Nainggolan, che con il capitano viola aveva giocato sia in giallorosso che nel club sardo, lo ricorda così: "Un grande giocatore ma ancora di più una grande persona.quante battaglie insieme a Cagliari poi ritrovati a Roma". Sono distrutto perché se ne va una vita umana, un ragazzo come tanti di noi. Il simbolo di una squadra giovane ma ambiziosa. "Abbiamo aperto un procedimento penale con ipotesi di omicidio colposo, allo stato attuale a carico di ignoti, e abbiamo disposto l'autopsia". "Il livello di controllo in Italia ha raggiunto livelli elevatissimi e quindi questo sospetto non si pone neppure" - ha concluso. Astori lascia la moglie, Francesca Fioretti, e la figlia di appena due anni.