La rivelazione di Higuain: "Stavo per smettere di giocare"

La rivelazione di Higuain:

Gonzalo Higuain, attaccante della Juventus e della Nazionale argentina che sfiderà proprio l'Italia di Di Biagio in amichevole il 23 marzo, ha rilasciato un'intervista ai microfoni dell'emittente tycsport.

RITORNO IN NAZIONALE - "Voglio sfruttare al massimo questa occasione: sono felice di essere qui". Sul suo percorso personale invece rivela: "Ho giocato nel Real e sono tra i 10 goleador di tutti i tempi del club, con l'Argentina sono tra i primi 6, nel Napoli nella top ten, spero di esserlo anche nella Juve". Questa è la cosa più bella del calcio, mentre il lato negativo è che se segni per 7 partite e all'ottava non lo fai già non servi più a niente. "Sono ai massimi livelli da 12 anni e giocare nei grandi club richiede un grande sforzo fisico e mentale, ma sono felice di quello che ho fatto e sto vivendo". Paulo è un amico e cerco di dargli sempre dei consigli: stare in una grande squadra alla sua età non è facile, io l'ho provato in Spagna. Sì, perché mia madre ha avuto parecchi problemi ed io in quei momenti stavo davvero male.

Non era stato convocato né a settembre né a ottobre, ma adesso è tornato ed è pronto a prendersi l'Argentina con vista sui Mondiali in Russia.

Un giorno potrebbe tornare al River Plate e chiudere la carriera lì. Sì, penso che ti cambi completamente e a quel punto diventa quella la priorità assoluta. Infine una battuta su Lautaro Martinez: "Lo vedo concentrato: sarà bello per lui arrivare in Italia". Ho vissuto situazioni fuori dal campo che ti fanno vedere le cose in maniera diversa. "Quando si è giovani come lui bisogna imparare dai migliori, non si finisce mai di imparare, poi dipende dal singolo individuo continuare a crescere".