La Juventus va in fuga: 2-0 all'Atalanta

La Juventus va in fuga: 2-0 all'Atalanta

"Ha fatto una buona partita, è il giocatore che cuce gioco e sta crescendo anche fisicamente". Ma la presenza di Matuidi è molto importante anche per coprire le spalle ai propri compagni di squadra in certe situazione. "Bisogna saper difendere, ci sono tanti aspetti per fare la fase difensiva, sia singolarmente che di squadra". Il tecnico bianconero però, in quel momento ha temuto una punizione peggiore da parte dell'arbitro e per questo motivo ha rimproverato duramente l'ex calciatore della Roma, ripetendogli per ben 4 volte di stare zitto. Dipende quando trovi le avversarie, la Juve con noi è sempre attenta, ha messo la miglior formazione. Nelle ultime ore è apparso sui social un gesto, che non scaturisce in una polemica, ma che sicuramente è apparso come poco piacevole.

"Forse con alcuni innesti avremmo potuto fare maggiori rotazioni e raccogliere qualche punto in più in campionato, ma sono orgoglioso della mia squadra". Insomma, la Juve è andata vicina al raddoppio e così Gasperini si è giocato le carte Petagna e Cornelius, intensificando l'azione offensiva. Mercato? Non so se ci avrebbe aiutato nelle coppe, era difficile fare meglio siamo andati vicino con episodi sfortunati con Gomez. Tutti i ragazzi stanno dando tutto: "vogliono dare una soddisfazione ad un ambiente entusiasta, raggiungere l'Europa sarebbe un traguardo fantastico". È bello avere questo piccolo vantaggio ma dobbiamo continuare a essere concentrati e vincere la prossima partita a Ferrara. Sicuro è che la sfida per aggiudicarsi il campionato è una corsa a due. Contro l'Atalanta è stata centrata la 12.a vittoria consecutiva in serie A, la porta difesa da Buffon-Szczęsny è inviolata da nove partite, e all'orizzonte (sabato alle 20.45) c'è la possibilità di realizzare il "finale perfetto": battere la Spal a Ferrara garantirebbe ad Allegri una pausa da sogno. Abito a Grottaglie (Taranto), frequento il secondo liceo, amo il calcio e lo seguo a 360' compreso le categorie dilettantistiche.