Italia, Pellegrini è carico: "Lasceremo il segno"

Italia, Pellegrini è carico:

Dopo la figuraccia della mancata qualificazione Mondiale, l'Italia è ripartita con una sconfitta maturata contro l'Argentina a Manchester.

Il centrocampista della Roma e della Nazionale, Lorenzo Pellegrini ha parlato dal ritiro inglese dell'Italia dove gli uomini di Gigi Di Biagio sta preparando la sfida di martedì contro l'Inghilterra. Dobbiamo ricominciare, senza crearci troppi problemi che secondo me non esistono. Tante cose non dipendono da noi o da lui, noi dobbiamo fare quello che ci chiede per cercare di crescere tutti insieme. "Siamo stanchi di vedere sempre gli altri vincere, io resto convinto che questa sia una squadra forte e piena di valori". Questo dev'essere il punto di ripartenza per tutti quanti, facciamo fatica ormai da qualche anno. "I vari Lo Celso, Bustos e Lanzini non hanno molto più di noi, se non un po' di esperienza internazionale". La giovane mezz'ala parla poi della qualità nell'organico degli azzurri: "Abbiamo dei giocatori veramente forti e dobbiamo lavorare. Ora abbiamo più tempo degli altri, cerchiamo di sfruttarlo al massimo".

Buffon è un capitano vero, ti fa sentire a tuo agio, ti aiuta in qualsiasi momento, ti da' serenità. "Al mio futuro però non ho pensato - assicura -, ma non dipenderà dalla qualificazione in Champions della Roma. E' abituato alle pressioni, anche immeritate: se uno ha 50 anni o 10, se fa la differenza in campo deve giocare". Totti e De Rossi dicono che vincere qui vale dieci volte di più che vincere altrove.