Inter-Napoli, invasione azzurra a San Siro: il coro da brividi

Inter-Napoli, invasione azzurra a San Siro: il coro da brividi

Otto gli Under 2,5 che si sono verificati nelle ultime 9 gare di campionato dell'Inter. Bianconeri che, inoltre, potrebbero anche allungare visto che mercoledì recupereranno il match contro l'Atalanta, alle 18 all'Allianz Stadium, rinviato poco meno di un mese fa a causa di una bufera di neve. Il Napoli continua a condurre la partita, con l'Inter che difende compatta e riparte. Ma nel primo tempo ha fatto anche meglio quanto a essenzialità nei passaggi e manovra offensiva. Il Napoli ha qualità, noi non l'abbiamo. CONFRONTO. Martusciello poteva affiancare Sarri al Napoli, nel 2015, ma decise di restare ad Empoli, fedele alla società che gli aveva sempre dato fiducia.

Perché si attacca di più sul lato sinistro?

Il primo tempo a San Siro vede un Napoli dominare dal punto di vista del possesso, ma l'Inter riesce a difendersi senza particolari affanni.

Parte fortissimo l'Inter, ottima trama dei nerazzurri che portano Cancelo a guadagnare un calcio di punizione: il portoghese lo batte a rientrare e Skriniar stacca su tutti colpendo il palo, occasione colossale per i padroni di casa. Tra il 70' e il 73' ci prova ancora il Napoli in entrambe le volte con l'attaccante belga che però in ambo le occasioni è impreciso sottoporta. Se ci crediamo ancora allo Scudetto?

INTER (4-2-3-1): Handanovic 6.0; Cancelo 5.5, Skriniar 7.0, Miranda 6.5, D'Ambrosio 6.0; Brozovic 6.5, Gagliardini 6.5; Candreva 6.0 (79′ Valero s.v.), Rafinha 6.0 (64′ Eder 5.5), Perisic 5.0 (86′ Karamoh s.v.); Icardi 5.5.

Il Napoli prende il pallino del gioco in mano e al 14′ è pericoloso con Hamsik che inaugura e conclude un azione in coppia con Callejon, ma il tiro dello slovacco è troppo debole e Handanovic blocca senza problemi.

Le qualità di Icardi: "Icardi è un grandissimo bomber ma uno che ha qualità è uno che viene in mezzo al campo a fraseggiare, a saltare l'uomo e creare superiorità". Nell'altra partita non abbiamo difeso di squadra, invece sta sera lo abbiamo fatto. La Juve è paragonabile a PSG, Bayern e Barcellona e lì i campionati sono già finiti. Al contrario il Napoli potrà concentrarsi anima e corpo solo sul campionato.