Il fisco su Mino Raiola: in Olanda vogliono vederci chiaro

Il fisco su Mino Raiola: in Olanda vogliono vederci chiaro

Non è un'inchiesta penale, ma amministrativa, che non si fermerà al solo Raiola, visto che il fisco olandese, da tempo, ha avviato un'attività di controllo per verificare se gli inquadramenti fiscali, nel mondo degli agenti sportivi, degli intermediari e dei procuratori, siano conformi alle norme. La bomba sganciata questa mattina dal Fatto Quotidiano in edicola racconta gli accertamenti fiscali nei confronti dell'impero calcistico del procuratore nativo campano, che ha fatto fortuna nel football con le procure - tra gli altri - di Ibrahimovic, Pogba, e oggi Donnarumma. Il fisco olandese, infatti, avrebbe avviato un'indagine sull'agente che vanta un patrimonio che la rivista Forbes ha stimato di circa 160 milioni di euro. Ed è proprio ad Haarlem - anzi: con l'Haarlem - che inizia la sua scalata alle stelle del calcio, quando il presidente della più antica squadra olandese lo nomina direttore sportivo.

L'Olanda, come riporta il Fatto Quotidiano, vuole capire la natura dei pagamenti effettuati dai club di calcio, le commissioni, versate a Raiola in base alla prestazione realmente offerte dal procuratore e quale sia la sua vera residenza fiscale. Ho agito sempre correttamente, rispettando le norme in qualsiasi Paese abbia lavorato. "Non sono cittadino olandese, ho la residenza a Monaco, dove vivo, e in Olanda non ho alcuna società" le parole a Il Fatto Quotidiano di Mino Raiola. Il nome di Raiola, però, spesso è stato accostato alla Maguire Tax & Legal, che chiarisce: "Non ho alcun legame con questa società. È un rinomato studio tributario, tutto qui". Vengono analizzate in particolare le seguenti compravendite: Mario Balotelli dal Milan al Liverpool nel 2014 per 16 milioni e nel 2016 dal Liverpool al Nizza a costo zero, Paul Pogba dalla Juventus al Manchester sempre nell'estate 2016 per 105 milioni di euro, Henrikh Mkhitaryan per 31 milioni dal Dortmund ai Red Devils, Romelu Lukaku dall'Everton sempre allo United per 85 milioni di euro e Blaise Matuidi dal PSG alla Juve per 15 milioni nell'estate 2017.

"Altro terremoto nel calcio: il fisco dà la caccia a Raiola". Infine, il legame con Donnarumma, che sembra sempre più lontano dal Milan. Sì, il fisco olandese vuole vederci chiaro.