Giovedì una nuova perturbazione, ancora neve a Roma

Giovedì una nuova perturbazione, ancora neve a Roma

Tuttavia, gli accumoli di neve avverranno solo inizialmente, per via di una sovrapposizione di una massa d'aria calda che porterà pioggia.

Quella di oggi è una giornata molto dura a Roma. Le precipitazioni più consistenti si avranno nelle zone interne del Centro e in Toscana, dove la neve - oltre che ad Arezzo, Lucca, Pisa e Pistoia - potrebbe cadere anche a Firenze.

Per la Città metropolitana di Roma Capitale, presente il Consigliere Maria Teresa Zotta, in rappresentanza del Sindaco metropolitano Virginia Raggi, ed i dirigenti della Polizia Locale, della Protezione Civile e della Viabilità, sono state riferite le problematiche esistenti sul territorio provinciale nonché le iniziative adottate e le attività programmate. La situazione si è normalizzata anche a Venezia, dove domenica il forte vento aveva abbattuto un pesante traliccio stradale sul Ponte della Libertà, sfiorando un'autovettura, e paralizzando la circolazione tra la città lagunare e la terraferma per quasi tutto il giorno.

"Non è possibile che nel 2018 una metropoli si fermi per una nevicata, tra l'altro ampiamente prevista da diversi giorni", denuncia il Codacons, lamentando "una fortissima riduzione degli autobus in circolazione, dovuta al fatto che possono circolare solo i mezzi dotati di gomme termiche, e il caos più totale sulle strade con ripercussioni dirette per i cittadini, impossibilitati a spostarsi e a raggiungere i luoghi di lavoro". Le temperature massime toccheranno i 5 gradi diurne, mentre le minime, invece, rimarranno estremamente basse.

Personale incaricato dai Lavori Pubblici sta rendendo nuovamente agibili i marciapiedi ingombri dalla neve e i tratti antistanti gli edifici scolastici.

In arrivo giovedì (1 marzo) una nuova perturbazione dalla Spagna che porterà neve al Nord e nelle zone interne del Centro. Saranno invece tenore completamente opposto le previsioni per i prossimi giorni nelle Isole maggiori.