F1 | Test Montmelò, l'analisi tecnica: la Ferrari spinge sullo scivolo!

F1 | Test Montmelò, l'analisi tecnica: la Ferrari spinge sullo scivolo!

Sebastian, dopo due settimane di test invernali, è tempo di rifare le valigie, destinazione Melbourne. Ma a tale punto interrogativo, interviene positivamente Vettel: "Abbiamo fatto un buon lavoro anche noi in termini di distanza percorsa, coprendo in totale 4.323 Km". In un'intervista a Sport Bild, il tedesco del Cavallino non ha nascosto la grande carica che c'è all'interno della Scuderia per riportare a Maranello il Mondiale piloti che manca dal 2007: "La passione all'interno della Ferrari è palpabile e tutti stanno sacrificando qualcosa di personale per il successo del team". Per il primo ha voluto sottolineare: "E' un rivale in pista, ma non lo è nella vita". "Ora lavoreremo sullo sviluppo per esplorarne e migliorarne ancora il potenziale", ha raccontato il pilota tedesco. Io ne ho fatti 875 in un giorno, l'equivalente di 188 giri, e un totale di quasi tremila!

Sulle novità 2018, l'introduzione dell'Halo e l'abolizione delle grid girls, sostituite dai bambini-piloti delle mini serie: "L'Halo non è bello esteticamente ma va giudicato per la sicurezza, se anche una sola vita può essere salvata grazie ad esso, ecco che sarà stata giustificata la sua utilità. Ho molta fiducia nella squadra, conosco le capacità e la dedizione dei ragazzi".

Sui temponi dei rivali con tanta benzina a bordo, Seb ha chiarito: "I nostri avversari, Mercedes e Red Bull, hanno usato un solo tipo di pneumatico per la simulazione di gara. Questo non si può fare in un vero GP e ha un'influenza sulle strategie e sul risultato finale", ha insistito negando lo spauracchio Frecce d'Argento e Red Bull, quest'ultima apparsa ancora più forte rispetto all'ultima parte di 2017. "Penso sia normale che, dopo i primi giorni di test, ogni squadra cerchi di portare il fornitore di gomme nella direzione che più si adatta alla propria vettura - è il commento di Vettel al riguardo -. Non vedo l'ora di cominciare, ho fiducia nella nostra auto". Da parte nostra, pensiamo che la Pirelli abbia fatto un buon lavoro con la sua gamma di mescole. "È noto l'elevatissimo livello di Lewis o Fernando".

Nel corso dei test, diverse squadre hanno riscontrato il problema di blistering sulle gomme, e si teme che questo fattore possa essere un problema in vista della vigilia della stagione, che ha fatto storcere il naso a qualche Scuderia avversaria alla Ferrari. È andata così. Si poteva fare meglio? Insomma, come sempre si vedrà effettivamente in pista e a parità di condizioni quali siano i reali valori in campo da parte di tutti.