Da Brignoli a André Silva, sembra passata una vita!

Da Brignoli a André Silva, sembra passata una vita!

Al 53′ gol del Genoa con Rigoni che deposita la pall in rete con un colpo di testa, ma Fabbri annulla tutto per fuorigioco con l'ausilio del Var. Col passare dei minuti i rossoneri alzano il proprio baricentro andando vicini al vantaggio al 73′ con Suso che nell'area piccola calcia a botta sicura ma Perin si conferma un fenomeno tra i pali e salva la propria porta, il forcing del Diavolo aumenta e nel finale Kessie spreca una ghiotta opportunità con un tiro dal limite ancora una volta fermato da Mattia Perin.

Respiro, parola chiave in questo momento per il Milan: all'ultimo è arrivata la vittoria contro il Genoa, ma è anche quello che manca a una squadra che ora è costretta a correre in apnea. Beffato un Genoa che aveva subito senza mai dare l'impressione di essere in difficoltà, contando anche su un Perin molto sicuro.

BIGLIA - È costretto ad abbassarsi per ricevere palla e far ripartire l'azione, ma a differenza delle ultime prestazioni rossonere, i suoi compagni sono spesso fermi ad aspettare la palla sui piedi e la manovra così risulta lenta e prevedibile.

Il Milan che conquista la quarta vittoria consecutiva e, con il pareggio della Lazio a Cagliari, sale a 47 punti a -4 dall'Inter.

Una variante, questa, accantonata nelle settimane scorse, anche a causa delle condizioni non ottimali di Kalinic e per l'esplosione di Cutrone, che insieme a Calhanoglu e Suso sembrava formare un tridente perfetto. Come spiego la sconfitta con l'Arsenal? La maledizione che ha colpito i numeri 9 del Milan dopo l'addio di Pippo Inzaghi sembra aver avuto effetto anche su di lui, ma l'attaccante portoghese rimane sicuramente uno dei giovani più talentuosi del nostro campionato, e lo dimostra il bellissimo goal di testa realizzato ieri contro il Genoa, che tra l'altro è stato anche il primo di Silva da quando gioca in Serie A. Nessuna squadra in questo campionato ha concesso meno reti di testa di Milan e Genoa (entrambe tre). André Silva, portoghese classe '95 acquistato in estate al costo di 38 milioni complessivi, ha deciso di scrivere un pezzo di storia e di farlo nella maniera più congenita a un attaccante.

Il secondo tempo parte esattamente da dove era terminato il primo, vale a dire da un gol annullato per fuorigioco. "Alla fine ci farà comodo averlo con noi, io e lo staff abbiamo grande fiducia in lui". Raramente i gol sul finale, sull'ultimo tuffo, sono anche belli.

Il Milan di Gattuso si riscatta dopo la disfatta europea. Perin gli nega il goal con una parata antologica ma nell'ora in campo combina davvero poco. Dobbiamo guardare partita dopo partita. Abbiamo semplicemente sbagliato una partita: "abbiamo ancora il 30% di chance di passare, non andremo a Londra in gita ma a rispettare la nostra maglia gloriosa".