Crac Bpvi, sequestri per 19 milioni alla villa di Zonin a Montebello

Crac Bpvi, sequestri per 19 milioni alla villa di Zonin a Montebello

I quattro si sono presentati a Montebello, nella villa di proprietà della famiglia Zonin.

Si tratterebbe di quadri, tappeti, mobili e diversi suppellettili per un controvalore di 19 milioni.

E' stato eseguito l'inventario del materiale sul quale verranno apposti i sigilli nell'ambito dei sequestri disposti dal giudice per l'udienza preliminare, Roberto Venditti.

All'intervento degli ufficiali giudiziari erano presenti gli avvocati Renato Bertelle e Michele Vettore. Il sequestro è a tutela degli ex risparmiatori che verrebbero risarciti in caso di condanna di Zonin: beni per 15,5 milioni di euro sono stati inventariati a tutela di 235 soci BpVi, mentre altri 3,8 milioni a nome di altri 41 ex azionisti dell'istituto di credito. Alla fine del processo si procederà o con il pignoramento o con la liberazione. A breve entreremo a revisionare le due casseforti presenti. Che ha seguito le operazioni al telefono perchè fuori casa.Nessun oggetto è stato portato via dalla villa e come custode dei beni sequestrati è stato nominato il figlio gianni, michele zonin a cui il padre ha donato la villa.