Colla tossica e cancerogene, sequestri anche nel Bresciano

Colla tossica e cancerogene, sequestri anche nel Bresciano

Materiali tossici e nocivi nella colla stick.

Oltre 350mila confezioni di colla per uso comune finite sotto sequestro e 9 imprenditori, italiani e cinesi, denunciati per svariati reati: dalla frode, all'immissione in commercio di prodotti pericolosi, sino alla vendita di prodotti contenenti sostanze vietate. Per questo è scattata la perquisizione autorizzata dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Torino.

L'indagine, partita mesi fa proprio da Torino, ha richiesto accertamenti scientifici sui campioni di colla acquisiti.

È il bilancio dell'operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Torino: è stata smantellata un'intera filiera produttiva, facente capo a imprenditori italiani e cinesi, che importava dalla Cina prodotti pericolosi e nocivi. In particolare all'interno degli stick sono state trovate due sostanze cancerogene e irritanti: il dicloroetano e il cloroformio. La merce, per un valore di circa 2 milioni di euro, era stoccata in depositi dislocati in tutta Italia. Qualora fossero state inalate, ingerite o venute a contatto con la pelle, anche in piccolissime quantità, queste sostanze avrebbero potuto provocare lesioni acute o croniche.

Facciamo molta attenzione, soprattutto quando acquistiamo prodotti che anche i bambini potrebbero usare.