Catania ricorda le vittime di mafia

Catania ricorda le vittime di mafia

La città di Crotone sarà presente alla manifestazione di Vibo Valentia con il Gonfalone e una rappresentanza istituzionale che si unirà ai cittadini che parteciperanno grazie all'organizzazione curata dal Comitato Provinciale di Libera Crotone. "Terra, solchi di verità e giustizia" è il tema che accompagnerà la giornata che si svolgerà a Foggia e simultaneamente in migliaia di luoghi d'Italia, in Europa e in America Latina, dove verrà vissuta attraverso la lettura dei nomi delle vittime e, di seguito, con momenti di riflessione e approfondimento. La redazione, pertanto, non è da considerarsi necessariamente in linea con gli stessi. "Come è capitato alle tante, troppe vittime che le Mafie hanno fatto nel nostro Paese, da nord a sud, non risparmiando uomini di Stato, politici, sindacalisti, sacerdoti, persone comuni".

La Giornata della Memoria e dell'Impegno, riconosciuta come giornata nazionale con legge dell'8 marzo 2017, il 21 marzo, primo giorno di primavera, ricorda tutte le vittime innocenti delle mafie e rinnova in nome di quelle vittime l'impegno nella lotta alla criminalità organizzata.

Alle ore 10:00 ci sarà il discorso introduttivo a cura di Libera Abruzzo; seguirà l'intrattenimento musicale con il progetto "Easy Chitarra" di Angelo Ottaviani, preludio della importante testimonianza di Roberta Mauri, figlia della vittima innocente di mafia, Ambrogio, a cui è dedicato il Presidio di Libera Sulmona. E qui la lettura di oltre 900 nomi che in questi anni sono morti sotto i colpi delle mafie (in caso di maltempo ritrovo diretto in piazza Duomo). La Veglia si svolgerà a partire dalle ore 18.30 presso la Cappella del Beato Bartolo Longo, nel Santuario della Beata Vergine del Rosario di Pompei, e sarà guidata da don Tonino Palmese.

La giornata - promossa da Libera e Avviso Pubblico - vanta il sostegno di enti locali e regionali per la formazione civile contro le mafie, l'alto patrocinio del Presidente della Repubblica, i patrocini del Comune di Jesi, Chiaravalle e Anci Marche, nonché la collaborazione di Atgtp Teatro Giovani Teatro Pirata Onlus e CSV Marche. A questo - evidenzia - deve servire la giornata della Memoria e dell'Impegno, in tutta Italia, perché nessun territorio è zona franca, come ad esempio abbiamo visto anche in Toscana e direttamente e nel pisano solo qualche settimana fa. Serve a dire che la mafia foggiana è sì violenta e triviale, ma ha profondamente le mani nell'affare.